IL BILANCIO DI GENERE DELLA CITTÀ DI MENDRISIO

“L’uguaglianza di genere è più che un obiettivo. È una condizione indispensabile per affrontare altre sfide importanti a livello politico, economico e sociale”.

Kofi Annan


Rileggere l’allocazione delle risorse tenendo conto del diverso impatto su cittadine e cittadine è il primo passo  verso un’azione di   politica pubblica che risponda in modo equo, efficace ed  efficiente ai diversi bisogni di uomini e donne, assicurando, nel contempo, piena coerenza con gli obiettivi di  sviluppo sostenibile inclusivo.

InTicino, l’esperienza della  Città di Mendrisio, che abbiamo accompagnato nel percorso verso  l’adozione del Bilancio di Genere nel 2020, è particolarmente virtuosa: sia per il metodo di costruzione dei singoli passaggi (dall’ideazione alla rendicontazione), sia per come i  risultati e gli obiettivi siano stati poi fatti confluire con successo in un Piano d’Azione.

Nelle testimonianze che seguono,  Françoise GehringMunicipale Responsabile Dicastero delle politiche sociali e delle politiche di genere e Tiziana MadellaResponsabile Ufficio delle famiglie e giovani e Ufficio antenna sociale della Città di Mendrisio, hanno accolto il nostro invito a dar conto delle diverse fasi di progetto e degli aspetti qualificanti di questa esperienza.  


L’importanza di una volontà politica trasversale  e dell’impegno di tutta l’amministrazione comunale


Analisi dei dati come occasione di rilettura del rapporto tra popolazione e amministrazione pubblica


Un percorso di consapevolezza


Dal Bilancio di Genere al Piano d’Azione Comunale


Nuovi filoni progettuali ispirati  dai risultati del Bilancio di Genere   


Testimonianza  integrale